Si è concluso il 27 luglio, presso le strutture del CUS Catania, il 10° Campus estivo di Progetto Aita per bambini affetti da disturbi neurocomporta-mentali.

Grande successo anche a Roma, dove il nostro Progetto ha avuto il suo esordio presso le strutture del Circolo Belle Arti, in collaborazione con S.S.D. Discipline Sportive Belle Arti Roma e il patrocinio dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.  I bambini di Progetto Aita sono stati inseriti in attività di nuoto, calcetto, percorsi atletici e tennis.

locandina aita 2012

Nei giorni 19/20 luglio 2012, presso la Sala Congressi dell’Hotel Sheraton di Catania, si è svolto il congresso promosso dalla Sezione Sicilia  del SINPIA con la collaborazione dell’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma, sul tema

FOCUS

SCARICA PDF: BROCHURE 19_20 Luglio dott. Mazzone

Neuropsichiatria dell’età evolutiva

Autismo, ADHD e altri disturbi psicopatologici di frequente riscontro in età evolutiva: questi gli argomenti trattati da illustri ricercatori stranieri, partendo dagli aspetti genetici e clinici, per finire con importanti indicazioni sui recenti modelli terapeutici.

Coordinatore del congresso e membro del Comitato scientifico, il presidente di Progetto Aita, dott. Luigi Mazzone.

Quest’estate le famiglie con bambini autistici non saranno lasciate sole. A Roma fino al 13 luglio e a Catania fino al 27 luglio si terranno Campus estivi organizzati dal Progetto Aita onlus, con il patrocinio dello Ospedale pediatrico Bambino Gesù. L’obiettivo è favorire  l’integrazione in un periodo dell’anno in cui, terminata la scuola, i bambini con disturbi autistici soffrono di più l’isolamento. A Catania 60 bambini autistici sono integrati nel campus estivo con altri 800 coetanei. Lo stesso a Roma, dove 20 ragazzi autistici giocano a calcio, tennis e nuotano in piscina con altri 150 coetanei.
Nelle-mani-e-anche-nei-piedi-di-Mario-Il-nuovo-numero-di-Panorama_h_partb
«Un momento di gioco ben strutturato è decisivo per consolidare le acquisizioni raggiunte grazie alle terapie» spiega Luigi Mazzone, presidente dell’Aita onlus. Sono circa uno su 150 i bambini con sindrome dello spettro autistico. A Roma l’Ospedale Bambino Gesù, con l’associazione Una breccia nel muro e l’Opera don Calabria, ha aperto due centri per la diagnosi precoce e le terapie full immersion con le famiglie. Un altro centro sarà operativo a Salerno da novembre. (Ignazio Ingrao)

Panorama Giugno 2012